Siena

  • Fonte di Follonica: abbandono e rinascita…

    La Fonte di Follonica è una tra le Fonti monumentali più importanti e antiche, costruita nel XIII sec. fuori le mura, e successivamente inglobata da esse. A causa del cattivo stato di manutenzione già nel 1226 ebbe bisogno di interventi di recupero e ripristino. Fu danneggiata in seguito alla peste del 1348, cadde progressivamente in …

  • Siena, la Valle di Follonica: tra il verde e la Storia…

    Non è raro trovare all’interno delle mura di Siena dei polmoni verdi, vere è proprie oasi di pace e armonia, intreccio tra la natura e la storia antica della Città. Uno di questi luoghi è la valle di Follonica, dove si trova l’omonima fonte, un tempo sommersa dal fango ed adesso recuperata. La Fonte di …

  • S.Giovanni d’Asso: la patria del tartufo bianco

    San Giovanni d’Asso sorge al centro delle Crete Senesi lungo il torrente Asso, da cui prende il nome. Infatti il toponimo deriva  dall’unione di due nomi: quello del santo a cui è dedicata la chiesa parrocchiale, ovvero San Giovanni Battista e quello del Torrente Asso, affluente dell’Ombrone, che scorre alle pendici del colle sul quale …

  • S.Giovanni: là la stratigrafia del sottosuolo di Siena

    Se state salendo lungo la scalinata del battistero di S.Giovanni, volgete lo sguardo a sinistra, (il punto è indicato con il cerchio rosso in foto): là potrete vedere la stratigrafia del sottosuolo di Siena! Durante l’epoca pliocenica, circa tre  milioni di anni fa, il paesaggio visto dall’alto dei rilievi del Chianti sarebbe stato un braccio …